il nostro blog

Le recensioni dei nostri allievi: Le Ardenne - Oltre i confini dell’amoretutti gli articoli

le ardenne

27-06-2017

Le Ardenne - Oltre i confini dell’amore

Belgio, 2015, drammatico, 92’

Di: Robin Pront

Con: Kevin Janssens, Jeroen Perceval, Veerle Baetens, Jan Bijvoet, Viviane de Muynck,

Distribuzione: Satine Film

Data di uscita: 29 giugno 2017

Recensione di: Rosaria Della Ragione

 

 

La paura del rifiuto da parte degli altri, dilemmi morali sui limiti della lealtà fraterna, sul razzismo, sull’incapacità di gestire l’amore con sensibilità, sulla dipendenza; la rabbia incontrollabile che si ritorce contro noi stessi e su coloro che amiamo, tutto questo accostato alla forza estrema del destino, tutto questo in un unico film. Le Ardenne – Oltre i confini dell’amore è un noir intenso, un thriller appassionante e inaspettato, in bilico tra tragedia e commedia. Il regista esordiente Robin Pront realizza un’opera efficace e coinvolgente, grazie ad una storia studiata nei minimi dettagli e ad un cast eccezionale, si aggiudica una candidatura al Premio Oscar come Miglior Film Straniero per il Belgio e l’Oscar del cinema fiammingo. Il film narra la storia di una complessa relazione tra due fratelli, Dave e Kenneth, entrambi portano su di sé le cicatrici di un passato condiviso, ognuno però le gestisce in modo differente. Il racconto presta grande attenzione allo sviluppo dei personaggi, esplorando il tema della fedeltà tra due fratelli che sono anche amici, facendo emergere il contesto sociale in cui vivono. Nonostante il clima “dark” della storia, Pront ricorre spesso all’umorismo. Il complicato triangolo amoroso tra Dave, Sylvie e Kenneth è essenziale, è il centro della storia. Sylvie interpretata da Veerle Baetens (indimenticabile protagonista di Alabama Monroe – Una storia d’amore) è una donna bella e intelligente ma con poca fiducia in sé stessa. E’ sempre stata affascinata dai cattivi ragazzi e Kenneth l’ha condotta inconsapevolmente verso il baratro. Come i due fratelli, anche lei ha un problema di dipendenza. Un debutto promettente per un film che sicuramente lascia il segno.

 

VOTO 10/10

Galleria immagini