Corso Annuale di Fotografia

Periodo:

Annuale

durata:

1000 ore

frequenza:

3/4 giorni a settimana

Il corso di Fotografia si pone l'obiettivo di formare diverse figure professionali (direttore della fotografia, operatore, assistente operatore) che sappiano adoperare e controllare tutti gli strumenti tecnici: macchine da presa, obiettivi, monitor, programmi di color correction. 

Approfitta dell'Offerta Black Friday (20/26 novembre 2017): 500€ di sconto su tutti i corsi!

Secondo Vittorio Storaro, il direttore della fotografia scrive la storia di un film con la luce, proprio come fa l'autore musicale con le note o lo sceneggiatore con le parole. Per fotografia cinematografica quindi si intende quell'insieme dei processi e di tecniche attraverso le quali viene catturata la messa in scena. Comprende cioè tutti gli accorgimenti tecnici di un film, curati da diverse figure professionali (direttore della fotografia, operatore, assistente operatore) che utilizzano numerosi mezzi tecnici (macchine da presa, obiettivi, monitor, programmi di color correction).

Il corso di Fotografia si pone l'obiettivo di rendere l'allievo in grado di eseguire, ordinare e controllare tutte le operazioni di competenza dell’operatore di ripresa cinematografica e del direttore della fotografia: disporre e controllare le condizioni di illuminazione di un set cinematografico sia nelle riprese in interni che in esterno, effettuare riprese come operatore di macchina sia con cinepresa/telecamera libera (a mano), sia con cinepresa/telecamera disposta sui vari mezzi tecnici a disposizione per il controllo delle inquadrature, delle panoramiche e dei vari spostamenti su carrello o altro; approntare accessori e mezzi per particolari sistemi di illuminazione; individuare rapidamente i punti di ripresa più adeguati alle richieste della regia, controllare ed effettuare la giusta esposizione alla luce della pellicola cinematografica; controllare il risultato dello sviluppo e della stampa eseguiti dai laboratori cinematografici; controllare la riuscita generale dei film in proiezione e valutare eventuali errori o modifiche da apportare alla ripresa; scegliere, adeguare e richiedere tutti i mezzi tecnici, ad un costo ragionevole, per realizzare le riprese come richiesto dalla regia. Tutto questo, sensibilizzando l'allievo sui valori estetici ed espressivi delle scelte fotografiche, affrontando le principali normative in materia fiscale e del lavoro, e svolgendo parallelamente due moduli didattici differenziati: uno teso ad approfondire in ogni suo aspetto la tecnica di ripresa cinematografica in relazione principalmente alla pellicola (docenti: Vincenzo Carpineta, Aldo Chessari, Paolo Bravi), l'altro imperniato sull'uso specifico dei mezzi elettronici di ripresa cine-televisiva - anche di quelli, naturalmente, di cui è dotata l'Accademia - e quindi sulla fotografia digitale (docente: Sandro Bartolozzi).

Il corso di Fotografia si pone l'obiettivo di rendere l'allievo in grado di eseguire, controllare e gestire le operazioni di competenza del direttore della fotografia e dell'operatore di macchina, ma anche dell'assistente operatore, su un set cinematografico. Allo stesso tempo fornisce una formazione relativa al ruolo della fotografia cinematografica e dei suoi strumenti, attraverso la continua analisi di esempi tratti da film, documentari, videoclip, spot pubblicitari. Il percorso - che è sempre esperienziale e mai solo teorico - si snoda attraverso alcune fasi: 

• Re-imparare a guardare: provare a capire la visualità di un prodotto audiovisivo, identificare le sue caratteristiche di immagine al servizio della storia e della visione del regista. Correlarle con il tipo di prodotto e il tipo di produzione.

• Sperimentare come alcune caratteristiche delle scelte di immagine contribuiscano al clima emotivo del film

• Sperimentare come costruiamo il "frame" della nostra visione e dove davvero va la nostra attenzione di fronte ad una scena. Visione umana e meccanismi percettivi

• Correlare queste nuove esperienze con alcuni parametri base fotografici, in particolare definizione/dettaglio, contrasto, saturazione, temperatura colore della luce. Capire i formati di immagine cinematografici.

• Fare pratica a partire dalla fotografica statica, imparando a gestire gli strumenti base di CONTROLLO fotografico: tempo, diaframma, sensibilità, temperatura colore, per costruire immagini significative

• Approfondire la comprensione degli obiettivi, le loro caratteristiche di modificazione dello spazio e di costruzione della profondità. Imparare ad usarli come strumento fondamentale di racconto

• Studio della luce e delle tecniche base di illuminazione: attraverso analisi di film, con esercitazioni pratiche dal vivo e con il continuo stimolo ad analizzare le situazioni di luce naturale e artificiale della realtà quotidiana, per riutilizzarle cinematicamente in senso creativo

• Il passaggio analogico-digitale e la coesistenza di due sistemi di immagine. Implicazioni delle diverse scelte produttive (pellicola o digitale), differenze sul set, prospettive future

• Tecnica base di ripresa per compositing su green screen

• Il ruolo del direttore della fotografia e il rapporto con il regista. Il reparto fotografia nel corso del passaggio da fotografia analogica a digitale, come sono cambiati alcuni ruoli: importanza di assistente e aiuto operatore, del data manager e del D.I.T.

• L’importanza crescente della color correction e del color grading nella fotografia digitale, l’approccio del direttore della fotografia nel rapporto tra fase di ripresa e di post-produzione, gli strumenti professionali di lavoro, test su DaVinci Resolve

• Differenze base di uso e approccio nella cinematografia digitale leggera: camere DSLR, telecamere, camere ibride, vantaggi e limiti

• Conoscenza – attraverso visite guidate con I docenti – realtà operative della cinematografia: noleggi camere e luci, studi color correction e color grading, etc.

Alla fine del percorso, attraverso esercitazioni pratiche in aula video e in esterni, e la continua revisione comune delle esercitazioni e cortometraggi assegnati e girati, gli allievi sono in grado di disporre e controllare le condizioni di illuminazione di un set cinematografico sia nelle riprese in interni che in esterno, effettuare riprese come operatore di macchina sia con macchina a mano, che con macchina disposta sui vari mezzi tecnici a disposizione per il controllo delle inquadrature: cavalletti, carrelli, slider, stabilizzatori steadycam leggeri; approntare accessori e mezzi per particolari sistemi di illuminazione; individuare rapidamente i punti di ripresa più adeguati alle richieste della regia, controllare ed effettuare la giusta esposizione in funzione di racconto e post-produzione; controllare la riuscita generale dei film in proiezione e valutare eventuali errori o modifiche da apportare alla ripresa; scegliere, adeguare e richiedere tutti i mezzi tecnici utili alla realizzazione del progetto da sceneggiatura e secondo le esigenze della regia.

Il corso si svolge con due moduli paralleli e integrati tenuti e gestiti dagli insegnanti Paolo Bravi e Sandro Bartolozzi.

  • OFFERTA:

    6.200 5.700+ IVA

  • PERIODO:

    Annuale

  • DURATA:

    1000 ore

  • FREQUENZA:

    3/4 giorni a settimana

Costo complessivo del corso

Nella settimana del Black Friday 2017 la Scuola Griffith riserva uno sconto di 500€ su tutti i corsi: dal 20 al 26 novembre 2017 il costo del Corso di Fotografia è di 6.000 5.500 Euro + IVA (da aggiungersi alla quota di pre-iscrizione di euro 200 + Iva), ma in ogni fase dell'anno sono previste agevolazioni, anche in base alla formula di rateizzazione prescelta.

Per un totale di 500 ore di lezione + 500 ore di esercitazioni pratiche (distribuite anche nell'arco delle settimane in cui non si svolgono le lezioni).

Durante le ore di esercitazioni pratiche, gli allievi - dietro preliminari direttive del corpo docenti e della Direzione, organizzati in gruppi di lavoro e troupe, al di fuori degli orari di lezione - fanno uso dei locali e delle attrezzature dell'Accademia per svolgere le esercitazioni assegnate dai docenti e realizzare  i propri lavori.

Durata, frequenza e orari

Le lezioni si svolgono in 28 settimane comprese tra gennaio e dicembre, 3/4 giorni alla settimana (quasi sempre tra lunedì e giovedì), in orari generalmente compresi tra le ore 09:00 e le ore 16:00.

Scrivici, chiamaci o fissa un appuntamento per qualsiasi ulteriore delucidazione.

Clicca qui per conoscere le modalità d'iscrizione.

 

Contatti ed Iscrizioniiscrizione on-line

Se desideri ricevere ulteriori informazioni, compila e invia il seguente modulo, prestando una particolare attenzione alla corretta digitazione della tua e-mail e/o del tuo recapito telefonico (altrimenti non sapremmo come ricontattarti) ed esponendo le tue domande nel campo "Messaggio".

Il nostro Staff ti risponderà al più presto!