il nostro blog

Cattivi nelle serie tv: 10 da non perderetutti gli articoli

Cattivi nelle serie: 10 da non perdere

22-10-2020

Una scrittura raffinata ha dato vita a cattivi irresistibili.

Li chiamano 10 hours movie, ma non sono film, sono serie. Vero è che la recente serialità televisiva ha sposato una narrazione di stampo novellistico, che guarda con piacere a scelte molto cinematografiche. Alcune riguardano i personaggi, sempre più approfonditi, sempre più complessi. Un maggiore scavo psicologico che ha portato a trasformare il tradizionale eroismo della tv in fragilità e antieroismo. Sono meno perfetti di una volta i personaggi televisivi, hanno passati ingombranti e una morale relativa. Non sentiamoci in colpa se empatizziamo con loro, la responsabilità è di una scrittura raffinata che ha dato vita a cattivi straordinari, a cui è impossibile resistere.
Vi proponiamo 10 cattivi nelle serie tv, assolutamente da non perdere.

1. L’UOMO CHE FUMA

Cattivi nelle serie tv: l'uomo che fuma

Nella versione originale di X-Files, Carl Gerhard Busch Spender (interpretato da William B. Davis) è soprannominato Cigarette Smoking Man. Fuma sigarette Morley e sul suo accendino c’è scritto Trust No One (non fidarsi di nessuno). Assoluto protagonista della più importante linea orizzontale della serie, quella che riguarda gli alieni e il tormentato passato di Fox Mulder, ha una fama che lo precede. Si sospetta sia l’autore materiale degli omicidi di John F. Kennedy e di Martin Luther King. Il suo scopo è nascondere l’esistenza di una colonizzazione aliena ed è disposto a tutto pur di raggiungerlo.

2. L’UOMO IN NERO

Cattivi nelle serie tv: l'uomo in nero

Nel parco di “divertimenti” a tema Westworld, l’uomo in nero (uno splendido Ed Harris) è un enigmatico, sadico e ricchissimo ospite. Misterioso e ambiguo, non è un ospite qualsiasi, è un antagonista pieno di fascino, da qualunque punto di vista temporale lo guardi. Spietato e memorabile, è l’incarnazione di quella oscurità che è la prima donna della serie.

3. NORMAN BATES

Cattivi nelle serie tv: Norman Bates

Dal libro (firmato da Robert Bloch) al film di Alfred Hitchcock, dal film alla serie, Norman Bates è la parte migliore di Psycho. Anche Bates Motel lo sceglie come protagonista e mette in scena il rapporto tra Norman e sua madre. Un legame morboso che spinge Norman verso il baratro. Blackout temporanei, allucinazioni, disturbi della personalità e un comportamento dannoso per sé stesso e per gli altri. Il serial killer più famoso della storia del cinema, sbarca in televisione per produrre pietà in chi guarda.

4. FRANK UNDERWOOD

Cattivi nelle serie tv: Frank Underwood

Ci ha abituati a discorsi diretti, parlando al pubblico senza staccare lo sguardo dalla macchina da presa. Frank Underwood (Kevin Spacey) è un uomo temuto e mette la carriera davanti a tutto. House of Cards – Gli intrighi del potere ha fatto conoscere Netflix al mondo e molto si deve alla cattiveria di Frank, deputato democratico assetato di potere, capace di intessere fitte trame di complotti, ricatti e omicidi.

5. BRADY HARTSFIELD

Cattivi nelle serie tv: Mr. Mercedes

Nel 2009, un ragazzo in preda a disturbi psichici, indossando la maschera di un clown, investe e uccide intenzionalmente diverse persone in attesa di partecipare ad una fiera del lavoro, divenendo noto come Mr. Mercedes per aver usato una Mercedes SL 500 rubata.
Quel Ragazzo è Brady Hartsfield.
Un serial killer dal passato ingombrante e dai torbidi legami familiari. Disturbato e solo, magistralmente interpretato da Harry Treadaway.

6. HANNIBAL LECTER

Cattivi nelle serie tv: Hannibal Lecter

Hannibal Lecter (Mads Mikkelsen) è un illustre psichiatra criminale. In realtà, è un serial killer conosciuto come lo “Squartatore di Chesapeake”. Coltissimo, raffinato e brillante, ama il lusso e la cultura. Ha doti straordinarie ed è capace di generare empatia. La serie Hannibal ci regala tre stagioni in sua compagnia ed è impossibile non innamorarsi di lui, come accade a tanti tra i personaggi apparsi nello show.

7. TONY SOPRANO

Cattivi nelle serie tv: Tony Soprano

Ennesimo personaggio dotato di grande complessità. Sa essere spietato e crudele, ma anche comprensivo e gentile. Tra sensi di colpa e un impulso senza freni a realizzare i suoi desideri, Tony Soprano (un indimenticabile James Gandolfini) è il protagonista assoluto de I Soprano. Ci ha mostrato il lato intimo della malavita, perché è stato un boss senza scrupoli, ma anche un magnifico marito e padre di famiglia.

8. DEXTER MORGAN

Cattivi nelle serie tv: Dexter Morgan

Ci ha fatti sentire in colpa, perché è stato impossibile non provare qualcosa per lui. Ci ha portati nelle stanze dell’orrore, dove ha fatto a pezzi centinaia di vittime. Eppure, è stato l’incontrastato protagonista di Dexter per ben sei stagioni. Dexter Morgan (Michael C. Hall), esperto forense della polizia scientifica di Miami, è un uomo assetato di sangue, ma quel sangue è solo criminale. Ha un codice di comportamento, uccide solo killer che sono sfuggiti al sistema legale o che non sono mai stati sospettati per i crimini commessi. Un trauma incancellabile e una grande solitudine fanno il resto.

9. WALTER WHITE

Cattivi nelle serie tv: Walter White

Il professore di chimica di un liceo Walter White (Bryan Cranston) ha il cancro e tanta voglia di rivincita. Per questo decide di sintetizzare metanfetamina e di permettere al suo lato oscuro di emergere con forza. Quella di Walter è un’escalation di violenza e la sua attitudine al crimine una sorpresa.
Quando perde la nostra empatia, non c’è nessuno a cui guardare. Non ci resta che apprezzare l’azzardata operazione di scrittura alla base di Breaking Bad.

10. OKSANA ASTANKOVA

Cattivi nelle serie tv: Villanelle

Alias Villanelle (Jodie Comer). Finalmente una donna assassina e piena di fascino. Killing Eve sfida le convenzioni, le sue donne protagoniste non sono affatto angeli del focolare. Villanelle, ad esempio, è una sicaria spietata, in cui convivono traumi e follia. Psicopatica affascinante ha qualità da vendere e un guardaroba pauroso. Ogni volta che appare è una sfilata di moda. Non c’è mai stato “cattivo” più glamour di lei.

SCOPRI IL CORSO DI SCENEGGIATURA

Galleria immagini